Xiaomi

Xiaomi pienamente convinta della validità dei suoi brand Mi, MIX e CC

Il 2 luglio, Xiaomi CC9 è stato lanciato ufficialmente sul mercato. Questo segna l’inizio di una nuova linea di prodotti da Xiaomi anche se, secondo Lei Jun, il marchio Xiaomi si concentrerà al 100% sulle sue serie digitali (come Xiaomi Mi 9, Xiaomi Mi 9 SE, ecc.), sulla seria MIX (come MIX 3, MIX 2, MIX 2S, ecc.) e sulla serie CC (come Xiaomi CC9). Come al solito, il marchio Redmi è rimasto un po’ separato in quanto perseguirà obiettivi diversi principalmente legati all’aumento del rapporto qualità prezzo.

Per quanto riguarda la serie Note di Xiaomi e la serie Max, non è previsto il lancio di nuovi modelli (nemmeno sul fronte Redmi).

La serie Mi è generalmente quella che va a competere maggiormente con i top di gamma della serie Galaxy S di Samsung sia per quanto riguarda il periodo di lancio sul mercato simile che per quanto riguarda le caratteristiche tecniche.

La serie MIX invece è il fiore all’occhiello dell’azienda, in cui ogni anno in genere c’è un nuovo design rivoluzionario. Il senso artistico unico del corpo ceramico mira alla business class di fascia alta. Tra l’altro, il lancio sul mercato avviene in un periodo che lo mette maggiormente in competizione con i nuovi iPhone e con i Galaxy Note di Samsung.

La serie CC è un marchio alla moda e e rivolto ai giovani di cui abbiamo imparato tutto negli scorsi giorni.

Xiaomi sta cercando di evitare la confusione della sua linea di prodotti che diventa ingombrante per i clienti. L’annullamento della serie Note è dovuta alla sovrapposizione con la serie MIX mentre le recenti esigenze del mercato sul fronte dei display a schermo intero rendono la serie Max irrilevante. Uno smartphone normale ora utilizza un display fino a 6,5 ​​pollici.

Via

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.