Wearable

Nuove conferme sulla Xiaomi Mi Band 4 e sul suo display a colori

Xiaomi Mi Band 4
Aliexpress WW

La prossima fitness band di Xiaomi e il seguito del Mi Band 3 dello scorso anno, la Xiaomi Mi Band 4, dovrebbe debuttare entro la fine di quest’anno. Attraverso l’azienda partner Huami è stato già confermato che la Mi Band 3 sta ancora vendendo molto bene e quindi la società non ha fretta di rilasciare un seguito.

Una cosa che sappiamo è che il dispositivo verrà rilasciato entro la fine di quest’anno, e questo può essere attestato dal fatto che è già passato attraverso il Bluetooth SIG (Special Interest Group) dove abbiamo avuto modo di apprendere che sarà dotata di Bluetooth 5.0 LE (Low Energy) e connettività NFC.

Attraverso un render trapelato un paio di settimane fa, abbiamo scoperto anche che Xiaomi Mi Band 4 sarà il primo della serie Mi Band a presentare un display a colori e il supporto a Xiao AI, l’assistente virtuale di Xiaomi che ha debuttato nell’aprile 2018.

A conferma di queste informazioni, in queste ore è trapelata una nuova immagine che ci fa dare uno sguardo più chiaro e più vivido alla Mi Band 4. Se questo render è autentico (non abbiamo modo di confermarli), ci aspettiamo una Xiaomi Mi Band 4 con un display a colori al posto del solito schermo LCD in bianco e nero sui modelli precedenti e un’interfaccia utente più attraente.

Visto il maggior consumo energetico del nuovo display a colori, la Mi Band 4 dovrebbe anche equipaggiare una batteria leggermente più capiente da 135 mAh (rispetto a quella su Mi Band 3 a 110 mAh).

Mentre nulla è stato confermato al momento, i nuovi render confermano anche le indiscrezioni precedenti che dicono che Mi Band 4 verrà dotato di un pulsante capacitivo nella parte inferiore del display per accendere al menu (al posto di un pulsante fisico che è stato utilizzato su dispositivi precedenti).

Altre caratteristiche attese includono il monitoraggio della frequenza cardiaca e l’assistente vocale di Xiaomi chiamato Xiao AI che potrebbe essere presente nella variante internazionale sotto forma di Google Assistant o Alexa.

Via

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.