Xiaomi

Xiaomi ha aperto il primo Mi Store a Bucarest, in Romania

Xiaomi Mi Store Romania

Continua l’espansione in Europa di Xiaomi e, dopo aver conquistato l’Europa occidentale con l’apertura di diversi Mi Store in Italia, in Francia e in UK, il colosso cinese ha fatto un passo in avanti anche nell’Europa dell’Est. Dopo infatti essere approdato in Russia, Turchia e Croazia, Xiaomi ha aperto il suo primo Mi Store anche a Bucarest, capitale della Romania.

Situato nel Mega Mall nella zona est di Bucarest, il primo Mi Store nel paese dell’Europa orientale occupa 200 metri quadrati e offre circa 300 prodotti, tra cui smartphone, fotocamere, altoparlanti, cuffie, smartwatch, bastoni per selfie, scooter elettrici, aspirapolvere robotici intelligenti e zaini.

Con l’apertura del flagship store nel paese, siamo lieti di annunciare che i Mi Fans possono acquistare ufficialmente i primi telefoni Xiaomi in Romania“, ha dichiarato Zhang Guoren, rappresentante autorizzato Xiaomi in Romania. Xiaomi è attualmente il quarto produttore di smartphone al mondo e i rumeni conoscono da tempo i suoi prodotti, anche se attraverso l’importazione non ufficiale.

La gente ha provato i prodotti Xiaomi durante la cerimonia di apertura e, come in tutte le aperture degli altri Mi Store, vi sono stati sconti speciali per chi ha partecipato all’evento.

Internamente non vi è alcuna differenza estetica con tutti gli altri Mi Store del mondo, visto che Xiaomi vuole che gli utenti abbiano la stessa esperienza indifferentemente da dove ci si trova.

Fra i prossimi appuntamenti per l’apertura di Mi Store troviamo quello del 24 aprile in Nigeria, quello di maggio in Kenya e il 4 maggio a Roma. Nel frattempo, vi ricordiamo che per rimanere sempre informati sull’universo MIUI e sulle novità di Xiaomi, oltre a seguire il nostro blog (e il nostro gemello Miui.it ), potete anche seguire i nostri social FacebookTwitter e Instagram.

Via

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.