Smartphone

Xiaomi Redmi Note 6 Pro vs Asus Zenfone Max Pro (M1) vs Huawei Y9 (2019), specifiche a confronto

Xiaomi Redmi Note 6 Pro

Considerato uno degli smartphone più popolari del momento, lo Xiaomi Redmi Note 6 Pro sta comunque dovendo affrontare una forte concorrenza da parte di alcuni modelli dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Ecco perché vi stiamo per proporre un confronto a tre fra lo Xiaomi Redmi Note 6 Pro, l’Asus Zenfone Max Pro (M1) e lo Huawei Y9 (2019).

Xiaomi Redmi Note 6 Pro Asus Zenfone Max Pro M1 Huawei Y9 2019
Dimensioni 157.9 x 76.4 x 8.2 mm 159 x 76 x 8.5 mm  162.4 x 77.1 x 8.1 mm
Display 6.26 pollici, 1080 x 2280p (Full HD+), 403 ppi, IPS LCD 5.99 pollici, 1080 x 2160p (Full HD+), 404 ppi, 18:9 ratio, IPS LCD  6.5 pollici, 1080 x 2340 pixels, 396 ppi, 19.5:9 ratio, IPS LCD
SoC Qualcomm Snapdragon 636, octa-core 1.8 GHz  Qualcomm Snapdragon 636, octa-core 1.8 GHz Huawei HiSilicon Kirin 710, octa-core 2.2 GHz
Memoria 3 GB RAM, 32 GB – 4 GB RAM, 64 GB – 6 GB RAM, 64 GB – micro SD slot 3 GB RAM, 32 GB – 4 GB RAM, 64 GB – 6 GB RAM, 64 GB – micro SD  4 GB RAM, 64 GB – 6 GB RAM , 128 GB – micro SD
Sistema operativo Android 8.1 Oreo, MIUI Android 8.1 Oreo  Android 8.1 Oreo, EMUI
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, GPS Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 5.0, GPS  Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, GPS
Fotocamera Doppia posteriore da 12 + 5 MP f/1.9 e f/2.0
Doppia anteriore da 20 + 2 MP f/2.0
Doppia posteriore da 13 + 5 MP f/2.2 e f/2.4
16 MP f/2.0 front camera
Doppia posteriore da 16 + 2 MP
Doppia anteriore da 13 + MP
Batteria 4000 mAh 5000 mAh  4000 mAh, Fast Charging 5V / 2A
Funzioni extra Hybrid Dual SIM slot, Sensore di impronte digitali Dual SIM slot, Sensore di impronte digitali  Hybrid Dual SIM slot, Sensore di impronte digitali

Come potete vedere, dal punto di vista del display, con cornici più strette e uno schermo più grande, Huawei Y9 (2019) prende la testa. Ma la qualità è più o meno la stessa dei suoi avversari, più che sufficiente ma nulla di spettacolare.

In termini di prestazioni, Huawei Y9 (2019) è il vincitore ancora una volta. Il suo chipset fa la differenza in quanto il nuovo Kirin 710 è prodotto a 12 nm ed offre ottime prestazioni per la fascia media (paragonabili a quelle dello Snapdragon 710) mentre Asus Zenfone Max Pro M1 e Xiaomi Redmi Note 6 Pro offrono solo un minor consumo di energia con Snapdragon 636.

Nel comparto fotografico lo Xiaomi Redmi Note 6 Pro torna a battere un colpo, avendo il reparto fotocamera più eccezionale, anche se non è un telefono con qualità fotografiche di fascia alta. Ha un totale di quattro fotocamere: due anteriori e due posteriori, con aperture luminose e risoluzioni elevate.

L’unico vero difetto, al di là del SoC, che si può imputare allo Xiaomi Redmi Note 6 Pro è paradossalmente l’unico che non può essere visto nella scheda tecnica: il design. L’estetica dello smartphone è la stessa di molti altri modelli Xiaomi, il che non permette al Redmi Note 6 Pro di distinguersi dalla massa.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.