Xiaomi

Xiaomi vice re d’Indonesia col 25% di market share secondo IDC

Xiaomi Logo

Xiaomi è sicuramente una delle aziende di smartphone in più rapida crescita al mondo in questo momento. In pochi anni è stata in grado di raggiungere i 5 migliori produttori di smartphone del mondo. Uno dei paesi in cui l’azienda cinese sta ottenendo il maggior successo è l’Indonesia, almeno da ciò che evidenzia una nuova relazione.

Wang Xiang di Xiaomi ha appena tweettato che l’azienda è diventata il secondo marchio di smartphone in Indonesia, secondo un rapporto della nota società di ricerca IDC. Dalla grafica pubblicata, possiamo vedere chiaramente che la società è molto vicina a Samsung, che attualmente occupa il primo posto nella classifica con una quota di mercato del 27%. Invece, Xiaomi ha una quota di mercato del 25%, in crescita dal 23% dello stesso periodo dell’anno scorso.

I dati si riferiscono al secondo trimestre del 2018, quindi il periodo che va da aprile a giugno è anche l’ultimo trimestre passato. Al terzo e al quarto posto della classifica, ci sono Oppo e Vivo, entrambe le società di proprietà di BBK Electronics, con quote di mercato rispettivamente del 18% e del 9%. A differenza di Xiaomi, Oppo ha registrato un calo del 6%, se confrontiamo la sua performance nel secondo trimestre del 2018 al secondo trimestre del 2017.

Una parte enorme del successo di Xiaomi è stata sicuramente raggiunta grazie ai suoi smartphone di fascia media e molto economici come quelli della serie Redmi Note. Si noti che nel primo trimestre dell’anno sono stati principalmente i dispositivi Samsung e Oppo a vendere maggiormente in Indonesia, almeno da quanto riportato da Analytics Analytics.

Insomma, con la sua politica del 5% Xiaomi sta continuando la sua crescita che, seppur non vista molto bene dagli investitori che vorrebbero avere dei ritorni economici importanti dai loro investimenti, sta permettendo di costruire un bacino di utenza molto ampio in tutto il mondo.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.