Xiaomi

É ottimo il primo report trimestrale di Xiaomi dopo l’IPO

Xiaomi-Logo

Il primo rapporto trimestrale pubblico dopo l’IPO di Xiaomi è stato pubblicato e ha continuato gran parte della stessa narrativa che è sorta con l’offerta pubblica iniziale della società nel mese di luglio – vale a dire, una forte crescita dei ricavi, ma con grosse domande intorno ai margini dell’azienda. Quelle preoccupazioni sui margini sono probabilmente ciò che ha causato l’IPO di Xiaomi al prezzo ben al di sotto di quello che la società sperava quando è diventato pubblico alla Borsa di Hong Kong all’inizio di questa estate.

È importante notare che Xiaomi è in anticipo sui suoi bassi margini, promettendo di non realizzare mai più di un margine netto del 5% sul proprio hardware. La sua strategia “triathalon” si basa sull’adozione e sulla consapevolezza del marchio Xiaomi e della cultura aziendale attraverso smartphone a basso prezzo, che (in teoria) guideranno le vendite di altri prodotti hardware e di servizi Internet a margine più elevato.

Segmento Ricavi (RMB, in milioni) Crescita YOY Margini Q2 2018 Margini Q2 2017
Smartphones 30,501.1 58.7% 6.7% 8.7%
IoT products and lifestyle 10,387.8 104.3% 9.4% 11.7%
Internet services 3,958.2 63.6% 62.8% 62.4%
Other revenue 397.4 148.6% 36.5% 40%
Total 45,235.5 68.3% 12.5% 14.3%

Come potete vedere, la forte crescita di Xiaomi è stata ampia, eppure i suoi margini sono diminuiti. I margini sono diminuiti in tutte le categorie tranne i servizi Internet, che sono ancora una parte relativamente piccola del mix.

Tuttavia, non si può discutere con quella forte linea di punta, che è stata sostenuta dalla crescita del 151,7% nei mercati internazionali. Questi includono l’importantissimo mercato dell’India, che ha una grande popolazione con una rapida crescita economica ed altamente ricettiva ai telefoni a basso costo di Xiaomi.

Xiaomi ha mantenuto la sua quota di mercato leader in India lo scorso trimestre, conquistando circa il 30% del mercato indiano, rispetto a una quota di mercato pari al 18% di un anno fa. Altri punti salienti sono stati la forte crescita in Indonesia e l’introduzione dei telefoni Xiaomi in Francia e in Italia. Le entrate internazionali ora rappresentano un buon 36% delle entrate della società.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.