Smartphone

Lo sblocco del bootloader dello Xiaomi Poco F1 richiede appena 3 giorni

Xiaomi Poco F1

Qualche giorno fa vi abbiamo segnalato come Xiaomi abbia reso un po’ più frustrante avvicinarsi al mondo del modding per coloro che posseggono un suo smartphone. In netto contrasto con tale politica, è possibile ottenere il codice di sblocco del bootloader dello Xiaomi Poco F1 in soli 3 giorni.

A riferirlo è Jai Mani, responsabile del brand Pocophone, attraverso il suo account Twitter.

Insomma, oltre a essere un super smartphone per via del suo hardware e del suo prezzo decisamente al di sotto della concorrenza (solo Honor Play è in grado di rivaleggiare allo stesso livello), lo Xiaomi Poco F1 è super anche per quanto riguarda la sua apertura al modding.

Ricordiamo fra l’altro che, essendo basato su Android 8.1 Oreo, ha al suo interno il supporto al Project Treble: ciò significa che bastano veramente pochissime righe di codice affinché le attuali Custom ROM sviluppate per altri smartphone e basate su Android 9 Pie vengano rese compatibili con esso.

L’estrema semplicità nel modding tuttavia non cambia il fatto che lo sblocco del bootloader e l’installazione di software non proprietario o comunque non licenziato (non derivante quindi dal Play Store o dallo store di Xiaomi) va ad invalidare inevitabilmente la garanzia legale. É un qualcosa da tenere in mente quando ci si approccia al modding.

Al di là quindi di qualche piccolo difetto, lo Xiaomi Poco F1 si mette in una posizione sempre migliore per essere un vero e proprio Best Buy nel periodo delle vacanze natalizie. Voi avete intenzione di acquistarne uno oppure avete già fatto il grande passo?

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.