Xiaomi

4.239 smartphone Xiaomi sono stati rubati in una sola notte

Xiaomi-Logo

Spostiamo per un attimo l’attenzione dalla tecnologia sviluppata da Xiaomi alla cronaca che riguarda l’azienda. Nonostante il rapporto qualità prezzo degli smartphone Xiaomi sia talmente buono da dover in qualche modo scoraggiare il furto visto che non frutterebbero un enorme ricavo in caso rivendita, in India un uomo è stato arrestato dopo aver rubato ben 4.239 smartphone Xiaomi da un magazzino.

La rapina è avvenuta nella notte del 18 maggio ma solo in questi giorni gli agenti di polizia indiana hanno individuato quello che probabilmente è il capo banda che ha partecipato alla rapina. Non sappiamo quali smartphone Xiaomi sono stati presi d’assalto anche se immaginiamo che, nella fretta, i rapinatori hanno “arraffato” tutto quello che avevano a portata di mano.

Mentre il capo banda è stato acciuffato dagli investigatori, rimangono ancora latitanti gli altri membri della banda (si pensa altre 3 persone). Stando a quanto riportato dalla polizia, il valore della refurtiva è superiore ai 10000 euro (al cambio). Paradossalmente e in maniera del tutto ironica, i prezzi bassi degli smartphone non sono utili in questi casi.

Ricordiamo che le rapine per impossessarsi di smartphone di alto valore non sono certo una novità. Apple ad esempio è stata vittima di 3 rapine in 3 diversi Apple Store americani nel giro di pochi mesi. E siamo certi che sono anche tante quelle che non vengono riportate dai media in giro per il mondo.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.