Xiaomi

Xiaomi è il quarto produttore mondiale di Smart Speaker

Xiaomi Mi AI Speaker

I dati di mercato parlano chiari: la categoria degli Smart Speaker è quella con il maggiore tasso di crescita nei prossimi anni, motivo per cui grandi aziende del calibro di Amazon e Google si sono buttate a capofitto cercando di dominarlo. All’appello però è presente anche Xiaomi che, stando all’ultima rilevazione statistica basata sulle vendite del Q2 2018, è il quarto produttore al mondo grazie ai suoi Mi AI Speaker e Mi AI Speaker Mini.

Quella che vede è la tabella riassuntiva dei dati relativi alle vendite di Smart Speaker nel corso del secondo trimestre 2018, ovvero da aprile a giugno.

Mentre le prime due posizioni sono al momento inarrivabili, soprattutto perché Xiaomi offre il suo Smart Speaker solo in Cina mentre Google e Amazon lo offrono a livello mondiale (Google Home già disponibili in Italia mentre gli Amazon Echo lo saranno fra qualche settimana), è notevole vedere come Xiaomi, al primo anno assoluto nel mercato (ecco perché non ci sono riferimenti rispetto all’anno precedente), abbia già messo la propria impronta nella top 4.

Il risultato di Xiaomi è stato talmente buono da aver superato persino Apple, il cui risultato è compreso nella categoria “Altri” (si presume che vi siano state vendite per 700.000 HomePod nel Q2).

I dati di Canalys mostrano che Google ha avuto il 32,3% del market share nel corso del trimestre, rispetto al 16,9% posseduto nello stesso periodo dell’anno scorso. Amazon, d’altra parte, ha visto la sua quota dell’82,3% del mercato degli smart speaker diminuire al 24,5%.

Alibaba e Xiaomi, che non avevano alcuna presenza nel settore l’anno scorso, hanno adesso una quota di mercato globale del 17,7% e del 12,2% rispettivamente.

A livello generale, sono state vendute 16,8 milioni di unità in tutto il mondo da aprile a giugno. Questo dato è salito del 187% rispetto ai 5,8 milioni di unità spedite nello stesso trimestre dell’anno scorso.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.