Xiaomi

Dopo la IPO di Xiaomi, Lei Jun è più ricco di 1 miliardo di dollari

Lei Jun

Dopo un esordio deludente lunedì, le azioni di Xiaomi sono salite sopra i HK $20 per la prima volta ieri. Mentre le azioni della compagnia salivano alle stelle, lo faceva anche il patrimonio netto di Lei Jun, co-fondatore e CEO di Xiaomi, che detiene il 31,4% del capitale della società.

A partire da ieri mattina, il patrimonio netto di Lei Jun è arrivato a 18 miliardi di dollari, catapultandolo alla #62 posizione sulla ricca lista di Forbes. Il numero da allora è salito a 19,4 miliardi di dollari nelle scorse ore.

Secondo i dati di Bloomberg, il patrimonio netto di Lei è aumentato di oltre 14,1 miliardi di dollari nell’ultimo anno. In termini di patrimonio netto personale, il CEO di Xiaomi è ora davanti a una lunga lista di miliardari e magnati della tecnologia tra cui il presidente del gruppo Samsung, Lee Kun-hee, l’amministratore delegato di Baidu Robin Li ($ 12 miliardi), il fondatore di JD.com Richard Liu ($ 10,8 miliardi), Il fondatore di Express Wang Wei ($ 17,3 miliardi) e il CEO di NetEase Ding Lei ($ 15,9 miliardi).

Xiaomi ha aperto con un valore di HK $ 19,6, il 15% sopra il loro prezzo di offerta (HK $ 17) nel suo debutto sul mercato lunedì. A partire dalla mattina di ieri (13 luglio), la valutazione del gruppo Xiaomi ha raggiunto 58,4 miliardi di dollari. La IPO di Xiaomi, che mirava a raccogliere fino a $ 10 miliardi, è stato pubblicizzato come la più grande IPO dal 2014 dopo Alibaba.

Fondata nel 2010, Xiaomi è ora il quarto produttore mondiale di smartphone. Fortunatamente alcune delle sue politiche aziendali fanno in modo di favorire i consumatori quando si tratta del prezzo di vendita. Ricordiamo infatti che Xiaomi non aggiungerà mai più del 5% sul prezzo finale di un prodotto rappresentate il guadagno.

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo di dare un’occhiata a tutti i dettagli dell’evento di lancio europeo fissato per il 24 luglio a Madrid, in cui noi di Mi Fans saremo presenti per mostrarvi tutto quello che c’è da vedere in anteprima.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.