Smartphone

Xiaomi Mi Max 3, tutto ciò che sappiamo fino a ora

Xiaomi Mi Max 3 TENAA

Nonostante non si tratterà di un top di gamma, l’attesa dei Mi Fans per il nuovo Xiaomi Mi Max 3 è simile a quella che si è avuto per il Mi 8. Questo perché lo smartphone, almeno da quello che abbiamo appreso fino a ora, si preannuncia come uno dei migliori della fascia media.

Innanzi tutto partiamo col dirvi che la presentazione dello Xiaomi Mi Max 3 avverrà a luglio, notizia confermata dal CEO Lei Jun. Molto probabilmente il 3 luglio, visto che Xiaomi sembra aver organizzato un evento di presentazione per tale giorno.

Dalle immagini emerse in rete e dalle certificazioni ottenute, sappiamo che Xiaomi Mi Max 3 sfoggia un design in metallo uni-body simile al Mi Max 2 e viene fornito con un lettore di impronte digitali montato posteriormente che, secondo la società, può sbloccare il dispositivo in meno di 0,5 secondi.

Inoltre, grazie al suo display FullHD+ IPS da ben 7 pollici, lo smartphone (sarebbe meglio chiamarlo phablet) viene incontro alle esigenze di alcuni mentre sarà assolutamente imperfetto per altri.

Secondo le informazioni leaked emerse fino a ora, il Mi Max 3 avrà sin dall’inizio Android 8.0 Oreo con la MIUI 10,  dispone di una doppia fotocamera posteriore da 12 +12 megapixel con flash LED e di una fotocamera frontale da 5 megapixel. Anteriormente dovrebbe trovare spazio anche un sistema di riconoscimento facciale in 3D oppure uno scanner dell’iride.

A muovere il tutto vi è un SoC Qualcomm Snapdragon 660 con CPU octa-core a 2,2 GHz (lo stesso di Mi Pad 4) e 4 GB di RAM. Sono 64 i GB di archiviazione interna che possono comunque essere espansi tramite una scheda microSD.

Le opzioni di connettività includono 4G, Wi-Fi 802.11 a / b / g / n / ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC e una porta USB Type-C. A garantire un’autonomia che difficilmente scenderà sotto i 2 giorni ci pensa una batteria ai polimeri di litio con capacità di 5400 mAh. La variante da 64 GB del dispositivo dovrebbe costare intorno ai 230 euro (stando al listino indiano) e sarà disponibile nelle varianti di colore oro e nero opaco.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.