Smartphone

Xiaomi Redmi 5A è lo smartphone più venduto nel mondo a Marzo

Xiaomi Redmi 5A

Le società di ricerca Counterpoint Research e Canalys hanno pubblicato i report sulle spedizioni degli smartphone per il primo trimestre del 2018, ed entrambi evidenziano risultati significativi per il colosso cinese Xiaomi. Sappiamo già che Xiaomi è al quarto posto a livello mondiale e che ha avuto crescite impressionanti in Europa (soprattutto in Spagna) e in Indonesia. Tuttavia, abbiamo scoperto anche che lo Xiaomi Redmi 5A è stato lo “smartphone Android più venduto in marzo”, oltre a classificarsi al terzo posto nel complesso dietro l’iPhone X e l’iPhone 8 Plus.

Counterpoint ha anche notato che questa è la prima volta che uno smartphone Xiaomi ha conquistato il primo posto nelle spedizioni globali di smartphone Android. Lo Xiaomi Redmi 5A ha avuto una quota di mercato dell’1,8% a marzo, dietro il 3,5% di iPhone X e il 2,3% di iPhone 8 Plus. Anche il Samsung Galaxy S9 e S9 Plus fatto parte della lista arrivando al quinto e sesto posto congiunto con una quota di mercato dell’1,6% ciascuno. A differenza di Redmi 5A, tuttavia, i telefoni Samsung non erano disponibili all’inizio di marzo.

Ricordiamo che Xiaomi Redmi 5A non è certamente un top di gamma. Basato sulla piattaforma Snapdragon 425 di Qualcomm, appartiene alla fascia bassa e in Italia viene spesso venduto per 99 euro su Amazon.

  • Schermo: 5” HD (720 x 1.280 pixel) IPS
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 425 con GPU Adreno 308
  • RAM: 2 GB RAM
  • Memoria interna: 16 GB espandibile (con microSD fino a 128 GB)
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel f/2.2, PDAF, LED Flash
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel f/2.0
  • Connettività: hybrid dual SIM (micro + nano / microSD), LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1, GPS, infrarossi
  • Dimensioni: 140,4 x 70,1 x 8,35 mm
  • Peso: 137 grammi
  • Batteria: 3.000 mAh
  • OS: Android  7.1 Nougat con MIUI 9

Xiaomi ha sicuramente dato uno scossone forte al mercato nell’ultimo anno, dimostrando di poter competere non solo nel proprio mercato locale (anche se definire la Cina un mercato locale è alquanto riduttivo) ma anche a livello mondiale e in tutte le fasce di prezzo.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.