Xiaomi

Hong Kong in allarme su una possible IPO flop di Xiaomi

Xiaomi-Logo

Il processo di quotazione in borsa di Xiaomi è iniziato ufficialmente con la presentazione dei primi documenti. Nonostante vi sia grande ottimismo fra i potenziali investitori, vi è anche grande allarme su una possibile situazione in cui venga fatto “il passo più lungo della gamba”.

Non c’è dubbio che le persone continueranno a inseguire questi accordi, e Xiaomi potrà ottenere un’IPO di successo“, ha dichiarato Peter Garnry, responsabile della strategia azionaria di Saxo Bank A / S a Hellerup, Danimarca. “Ma quello che stiamo vedendo ad Hong Kong è il classico ciclo tardivo, in cui gli azionisti vogliono guadagnare rapidamente perché c’è una certa mancanza di fiducia nel mercato più ampio e le prestazioni post-IPO sono state deludenti“.

La più grossa IPO mette in allarme molti

Il colosso cinese di smartphone Xiaomi ha presentato la sua IPO in città la scorsa settimana in base a nuove regole che consentono azioni a doppia classe. Mentre il deposito non ha detto quanto Xiaomi sta cercando di “racimolare”, ci si aspetta che siano almeno 10 miliardi di dollari. Questa sarebbe la più grande IPO a livello globale dal debutto di Alibaba di 25 miliardi di dollari nel 2014.

Gli investitori al dettaglio tendono a scappare rapidamente dalle IPO, perché non sanno quanto ci possa essere al rialzo“, ha affermato Kevin Leung, direttore esecutivo per la strategia di investimento presso Haitong International Securities Group a Hong Kong. “Il mercato non sa dove la valutazione è equa e dove fa male la fiducia. ”

Insomma, l’aria che tira ad Hong Kong non è delle migliori ma immaginiamo che possa essere una sorta di rituale che si ripete ad ogni grande IPO. Di fatto, vi sono persone che hanno interesse in una quotazione molto elevata dell’azienda così come vi sono persone che hanno interessi ad abbassare il più possibile il valore. Solo l’effettiva quotazione in borsa ci potrà dire come stanno le cose.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.