Smartphone

Xiaomi Mi Max 2 riceve una versione Unofficial di LineageOS 15.1 | Guida

La serie Xiaomi Mi Max è rivolta agli appassionati di phablet: enormi dimensioni dello schermo e batterie enormi sono i principali punti di forza. Xiaomi Mi Max 2 offre uno schermo gigantesco da 6,4″e una batteria da 5.300 mAh. Il dispositivo è stato lanciato con Android 7.1 Nougat e MIUI 8.5 e, anche se dovrebbe ricevere un aggiornamento Android Oreo, cosa che stiamo ancora aspettando.

Se non siete fan della MIUI e volete avere sin da subito il sistema operativo Android 8.1 Oreo sul vostro Xiaomi Mi Max 2 ora, sarete felice di sapere che è stata compilata una build non ufficiale di LineageOS 15.1 funzionante in ogni sua parte. Questa build è stata realizzata dal Senior Member ashwin007 di XDA. Non è ufficiale, il che significa che non la troverete sul sito Web di LineageOS in quanto non soddisfa ancora tutti i requisiti previsti dalla “Carta dei requisiti per il supporto dei dispositivi”, ma non ufficiale non significa instabile.

Al contrario, quasi tutto funziona in questa build. Tutto quello che dovete fare è sbloccare il bootloader, flashare la TWRP e successivamente eseguire il flash della build non ufficiale e, opzionalmente, quello delle Google Apps (quelle consigliate sono le OpenGapps). Un’altra cosa opzionale  il flash del pacchetto superuser se volete avere l’accesso come root, anche se LineageOS 15.1 offre già un sacco di funzioni di personalizzazione extra rispetto a una ROM stock AOSP. Non dovrete quindi armeggiare molto a meno che tu volete veramente una personalizzazione estrema e minuziosa con Xposed Framework.

Guida all’installazione

Nel caso voleste provare l’esperienza dell’ultimissima versione Android con qualche spruzzo di personalizzazione da parte del team di LineageOS (ricordiamo che si tratta di una versione Unofficial basata sul lavoro del team di LineageOS), vi basterà seguire la seguente procedura passo passo (necessita di una TWRP recovery):

  • Effettuare un Nandroid backup in caso di eventuali problemi
  • Scaricare la ROM in formato .zip e le Google Apps in formato .zip (opzionale)
  • Riavviare lo smartphone in modalità recovery
  • Effettuare il wipe di dalvik, cache, data e system
  • Flashare la ROM;
  • Effettuare il flash delle Google Apps;
  • Eseguire il flash del pacchetto superuser;
  • Riavviare lo smartphone normalmente.
Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.