Smartphone

Xiaomi Mi MIX 2S: approfondimento sulla doppia fotocamera posteriore

Xiaomi-Mi-MIX-2S

Lo Xiaomi Mi MIX 2S rappresenta senza dubbio il meglio che il colosso cinese sia riuscito a fare per quanto riguarda non solo l’estetica ma soprattutto il comparto fotografico. Esso ha a disposizione due fotocamere posteriori da 12 Mpixel che, grazie alla diversa configurazione delle lenti e alla tecnologia Dual Pixel per la messa a fuoco, restituiscono degli scatti mozzafiato.

Nonostante la presentazione sia avvenuta proprio ieri, la redazione di DoXMark ha avuto l’opportunità di testare lo Xiaomi Mi MIX 2S fornendo il suo parere conclusivo (sotto forma di punteggio) direttamente durante l’evento.

La loro recensione approfondita ci ha permesso di addentrarci all’interno del comparto fotografico dello smartphone scoprendone i segreti, i punti forti e i punti deboli.

Hardware fotografico

Iniziando dapprima dall’analisi dell’hardware, la configurazione a doppia fotocamera utilizza, per la fotocamera principale, un sensore da 1 / 2,6 pollici allineato con un obiettivo grandangolare da 26 mm equivalente che vanta un sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS). La seconda fotocamera utilizza un sensore da 12 Mpixel più piccolo da 1 / 3,4 pollici combinato con un equivalente teleobiettivo da 46 mm, ma non c’è OIS sul teleobiettivo di Mi MIX 2S.

Altre funzioni di fotografia includono la stabilizzazione elettronica (EIS), che utilizza giroscopi per rilevare il movimento; autofocus a rilevamento di fase; un doppio flash LED e la riduzione del rumore temporale per foto e video.

Test in differenti condizioni di luce

Esterni

Scattando all’aperto o in condizioni di scarsa illuminazione, Xiaomi Mi MIX 2S offre alcuni eccezionali fermi immagine, con grandi esposizioni in condizioni di illuminazione ben bilanciate, in cui il dispositivo eccelle. La gamma dinamica è un po’ limitata rispetto ad alcuni dei migliori smartphone che DxOMark ha testato, con i punti salienti sovraesposti in alcune difficili scene ad alto contrasto.

Il colore è audace e vivace, con un bilanciamento del bianco generalmente accurato, a parte un leggero contrasto di colore viola in alcune immagini esterne, in particolare nelle tonalità blu e verde (ma non è eccessivamente forte).

Interni

Le esposizioni in condizioni di scarsa illuminazione rimangono eccellenti fino a livelli molto bassi di luce (5 Lux), rendendo Xiaomi Mi MIX 2S una scelta valida per le foto in interni o per le feste di notte. La saturazione del colore al chiuso è generalmente ottima, e quando si scatta in condizioni di illuminazione quasi nulla (1 Lux), gli scatti sono sottoesposti, ma rimangono utilizzabili con colori accettabili (date le condizioni).

Alcune irregolarità del bilanciamento del bianco si verificano sotto fonti di luce artificiale, ma i colori non sono molto forti né troppo distrattivi. Un punto chiave per Xiaomi Mi MIX 2S è il suo compromesso tra conservazione dei dettagli e riduzione del rumore.

Teleobiettivo

Dotato di un teleobiettivo sulla seconda fotocamera, Xiaomi Mi MIX 2S offre scatti con zoom ottico fino a 2x . I risultati sono generalmente eccellenti in questa gamma e superano leggermente i dispositivi di fascia alta come l’iPhone X per la risoluzione, grazie all’eccellente conservazione delle texture nelle immagini esterne, insieme a buoni risultati anche in ambienti chiusi.

L’autofocus sul teleobiettivo diventa un po’ meno stabile, tuttavia, che influisce sulla qualità finale dello zoom, ma quando Xiaomi Mi MIX 2S lo fa a distanza ravvicinata, è eccellente. A ingrandimenti di zoom a medio e lungo raggio, lo zoom digitale entra in azione, riducendo la risoluzione complessiva.

Effetto bokeh

Xiaomi Mi MIX 2S rende l’effetto di profondità di campo piuttosto forte ma dall’aspetto naturale, con un risultato finale attraente delle alte luci spettrali, insieme a una buona stima della profondità per isolare il soggetto dallo sfondo. Non è perfetto, con l’artefatto occasionale visibile o piccole parti del soggetto sfocato, ma evita errori significativi e sgradevoli, in particolare con soggetti statici.

Verdetto finale

Con un punteggio DxOMark complessivo di 97, Xiaomi Mi MIX 2S si posiziona quasi in testa alla classifica (scalzato appena poche ore dopo la presentazione da Huawei P20 e Huawei P20 Pro) ma al di sopra di produttori più affermati come Apple, Google e Samsung.

Con un eccellente risultato fotografico di 101 punti, Xiaomi ottiene lo stesso punteggio per la fotografia di iPhone X, ed è a soli tre punti dal Samsung Galaxy S9+.

Le sue caratteristiche distintive sono l’eccellente sistema di autofocus a rilevamento di fase, veloce, preciso e molto ripetibile, insieme al suo buon equilibrio tra conservazione della trama e riduzione del rumore. In condizioni di scarsa luminosità, Xiaomi Mi MIX 2S rende ottimamente e il rumore di luminanza è molto ben controllato anche nelle immagini esterne.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.