Accessori

Xiaomi Mi Earphones e Mi Earphones Basic: quando la qualità del suono non significa costi elevati

Xiaomi Mi Earphones Basic

Continuando nel suo processo di voler dominare la maggior parte dei settori della tecnologia, Xiaomi ha nelle scorse ore lanciato in India due nuove paia di auricolari di fascia bassa che innalzano terribilmente il rapporto qualità prezzo. Essi sono stati chiamati Xiaomi Mi Earphones e Mi Earphones Basic ed hanno un costo rispettivamente di 699 INR, pari a meno di 9 euro  e 399 INR, pari ad appena 5 euro.

Analizzando nel dettaglio dapprima gli Xiaomi Mi Earphones, essi offrono una qualità che solitamente si vede in prodotti di fascia ben più alta. Di colorazione nera e grigia, il diaframma è stato realizzato con metallo di grado aerospaziale, la camera sonora in metallo con Dynamic Bass realizzata tramite un processo a 20 passaggi, il microfono incorporato ha un rapporto segnale-rumore di 58dB(A) e il cavo ricoperto in kevlar assicura un’ottima durata e resistenza.

Scendendo di livello ma mantenendo comunque un ottimo rapporto qualità prezzo vi sono le Xiaomi Mi Earphones Basic, il cui scopo principale non è tanto la qualità purissima dell’audio quanto la resistenza alle “intemperie” quotidiane quali graffi e cadute.

Grazie poi alla particolare inclinatura a 45° e al design anti-slip, gli auricolari sono estremamente comodi da indossare, anche per periodo prolungati di ascolto. Presente anche un microfono con comandi in linea, anche se il cavo non è rivestito in kevlar. In questo caso la colorazione scelta è quella nera e rossa.

Insomma, al prezzo di appena 5 euro e 9 euro (al cambio con la moneta indiana), crediamo che sia molto difficile trovare di meglio. Chiaramente la qualità dell’audio non possiamo giudicarla non avendo avuto la possibilità di provarli. Ci aspettiamo comunque che il modello Premum (se così si possono definire degli auricolari da 9 euro) abbia una qualità sonora simile alle Hybrid 2.

Al momento essi sono acquistabili solo attraverso i canali ufficiali di Xiaomi India ma non dovrebbe passare molto affinché o i classici importatori oppure Xiaomi stessa decida di portarle in Europa.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.