Smartphone

Xiaomi Mi 5 riceve il supporto non ufficiale del Project Treble

Dopo averlo introdotto sullo Xiaomi Mi 5s, in rete è stata caricata una versione non ufficiale del Project Treble anche per l’ex top di gamma Xiaomi Mi 5.

Per chi non lo sapesse, il Project Treble consiste nella separazione in compartimenti ben definiti delle varie parti che compongono il firmware per uno smartphone: i driver, il sistema operativo (AOSP) e la ROM personalizzata dai produttori. Ciò significa che il fornitore del SoC si occupa dei driver, Google si occupa di Android e i produttori devono solo aggiornare la loro ROM.

Il Project Treble è parte integrante di Android 8.0 Oreo solo se quest’ultimo viene pre-installato su di un nuovo smartphone. In caso di aggiornamento da Nougat, l’utilizzo del Project Treble è solo facoltativo.

Il principale vantaggio sta proprio nella semplificazione nella compilazione di una ROM. Di fatto, basta svilupparne una che si adatti ai driver del SoC e al sistema operativo AOSP e il gioco è fatto: l’installazione potrà avvenire su tutti gli smartphone che supportano il Project Treble.

Ricordiamo che lo Xiaomi Mi 5 (nome in codice: gemini) è lo smartphone di punta del colosso cinese del 2016. Ha un elenco di specifiche di fascia alta, incluso il SoC Qualcomm Snapdragon 820, 3 GB / 4 GB di memoria RAM con 32 GB / 64 GB / 128 GB di spazio di archiviazione, display Full HD in 16:9 da 5,1 pollici, fotocamera posteriore da 16 Mpixel, fotocamera frontale da 4 Mpixel e batteria da 3000 mAh.

È stato lanciato con a bordo la MIUI 7 basata su Android Marshmallow e recentemente ha ricevuto l’aggiornamento alla MIUI 9. È stata rilasciata anche una ROM beta globale MIUI Android basata su Oreo. Tuttavia, col supporto, anche se non ufficiale, al Project Treble, l’installazione di Custom ROM basate sul progetto AOSP diviene la sua principale fonte di aggiornamenti futuri.

Guida all’installazione

Nel caso foste interessati all’installazione del Project Treble sul vostro Xiaomi Mi 5, le istruzioni da seguire sono solamente tre e non sono nemmeno complicate:

  • Scaricare il file .zip della versione non ufficiale di Treble;
  • Scaricare il file GSI (Generic System Image) in versione Arch64 e A-ONLY;
  • Riavviare in modalità recovery (sembra che sia necessaria una TWRP in versione 3.2.1-1 o successiva);
  • Eseguire un wipe completo di System, Data, Cache e Dalvik;
  • Effettuare il flash del file .zip di Treble;
  • Effettuare il flash di una Generic System Image;
Lorenzo Spada

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.