Xiaomi

Come sarà il 2018 di Xiaomi fra smartphone, Mi TV e Mi Band 3?

Xiaomi Logo

Pur essendo entrati nel 2018 ormai da quasi 2 mesi e mezzo, le mosse di Xiaomi per far si che questo sia il suo miglior anno in assoluto sono già state abbastanza convincenti. Il 14 Febbraio scorso sono stati presentati i nuovi Xiaomi Redmi Note 5 e Redmi Note 5 Pro e l’altro ieri la Mi TV 4A è approdata ufficialmente in India. Ma come sarà l’avvenire di Xiaomi in questo 2018?

Xiaomi Mi Mix 2S e Mi 7

Il primo pensiero va sicuramente ai due smartphone top di gamma di cui stiamo ampiamente parlando in questi giorni. La presentazione del Mi Mix 2S, il dispositivo che proverà a reinventare nuovamente il concetto di smartphone bordless, sappiamo che avverrà il 27 Marzo a Shangai. Quella del Mi 7 invece è un mistero.

Xiaomi Mi Mix 2S

Entrambi gli smartphone avranno a disposizione il miglior hardware presente sul mercato, il che gli consentirà di concorrere nel migliore de modi con i vari Samsung Galaxy S9, iPhone X e Huawei P20.

Mi Band 3

Il mondo dei wearable è un altro punto fisso di Xiaomi. Dagli ultimi dati di mercato sappiamo che è scivolata al terzo posto della classifica venendo scavalcata da Apple e Fitbit. Il progetto della Mi Band 3 però potrebbe re-invertire le posizioni.

Al momento non abbiamo molte informazioni su di essa, dal momento che è stata solo certificata dal Bluetooth SIG. Tuttavia, considerando l’ottimo lavoro fatto con la Mi Band 2, crediamo proprio che l’azienda riuscirà a stupirci nuovamente.

Oltre a ciò, non ci stupiremo se nel corso dell’anno fossero presentati nuovi modelli di AmazFit, lo smartwatch creato in collaborazione con Huami ma che sfrutta l’ecosistema MiFit.

Mi VR

La realtà virtuale sta attraversando un momento di grande cambiamento, nonostante sia ancora agli albori. Da visori che richiedono uno smartphone per funzionare o un PC di fascia alta si sta passando a visori stand alone che portano con se tutto l’hardware necessario.

Xiaomi Mi VR Standalone

A questo proposito, il progetto Oculus GO che approderà a breve nei mercati occidentali sta venendo portato avanti in Cina in collaborazione con Xiaomi, dove esso prenderà il nome di Mi VR Standalone.

A questo non escludiamo che vi possa essere qualche nuova variante di Mi VR tradizionale che richiede l’utilizzo di uno smartphone abbinato (magari con supporto alla piattaforma Google Daydream VR).

Domotica

Sul fronte della domotica Xiaomi e i suoi partner hanno già conquistato anche il mercato occidentale, con le IP Cam Yi e le lampadine smart di Yeelight già al top nelle vendite su Amazon.

Sull’onda di questo successo, ci aspettiamo ulteriori miglioramenti con nuove generazioni di lampadine smart, magari con supporto al protocollo Zigbee per avere una latenza ancora minore, e nuovi IP Cam con comparti fotografici migliorati e sistema di rilevazione del movimento più preciso.

A questi dovrebbero venir aggiunti anche nuove generazioni di sensori per il fumo, sensori di movimento, prese elettriche smart e di tutto ciò che Xiaomi e i partner hanno già creato.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.