Smartphone

Xiaomi Mi A1 si aggiorna ad Android 8.1 Oreo grazie a una versione Unofficial di LineageOS 15.1

Xiaomi Mi A1

Lo Xiaomi Mi A1 è forse lo smartphone che più si differisce dal resto del catalogo Xiaomi per via del suo software completamente estraneo alla MIUI. Infatti, esso fa parte del programma Android One il cui software è sviluppato e gestito per la maggior parte da Google (Xiaomi ha libertà di modificare qualcosa nelle app pre-installate).

Essendo il reparto aggiornamenti gestito da Google, è lecito attendersi celerità nel rilascio degli OTA un po’ come avviene per gli smartphone della linea Pixel. Seppur questo sia vero se paragonato agli “smartphone tradizionali”, non vi è una simmetria nel rilascio di nuove versioni di Android fra i Pixel e gli smartphone Android One.

Xiaomi Mi A1

Come accade spesso con gli smartphone Xiaomi però, la comunità di modder è sempre al lavoro per far si che il Mi A1 sia quanto più aggiornato possible.

A dicembre, abbiamo visto un porting semi-funzionale di LineageOS 14.1 rilasciato per Xiaomi Mi A1, che portava con se il kernel di Redmi Note 4. A quel tempo, i sorgenti del kernel di Mi A1 non furono rilasciati, il che significava che una quantità considerevole di cose non funzionava nella ROM non ufficiale.

Questo cambia adesso, dato che abhishek987, membro senior di XDA, ha rilasciato una build non ufficiale di LineageOS 15.1 (basata su Android 8.1 Oreo) per Xiaomi Mi A1 (il nome in codice del dispositivo è tissot). Le prime build ufficiali di LineageOS 15.1 hanno iniziato a essere implementate sui dispositivi supportati questa settimana, e sebbene la build per Mi A1 non sia ancora ufficiale, è quasi completamente stabile.

Guida all’installazione

Nel caso voleste provare l’esperienza dell’ultimissima versione Android con qualche spruzzo di personalizzazione da parte del team di LineageOS (ricordiamo che si tratta di una versione Unofficial basata sul lavoro del team di LineageOS), vi basterà seguire la seguente procedura passo passo (necessita di una TWRP recovery):

  • Effettuare un Nandroid backup in caso di eventuali problemi
  • Scaricare la ROM in formato .zip e le Google Apps in formato .zip (opzionale)
  • Riavviare lo smartphone in modalità recovery
  • Effettuare il wipe di dalvik, cache, data e system
  • Flashare la ROM;
  • Recarsi nelle impostazioni per il reboot della TWRP e
    passare ad un altro slot (ad esempio, se si è su slot_a, quindi è necessario passare a slot_b). Non riavviare
  • Effettuare il flash del TWRP Installer;
  • Riavviare in modalità recovery
  • Effettuare il flash delle Google Apps;
  • Riavviare.
Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.