Smartphone

Disponibili i sorgenti del kernel di Xiaomi Redmi 4X

Xiaomi Redmi 4X

Coloro che sono appassionati di modding Android hanno una relazione di amore e odio con gli smartphone Xiaomi. L’azienda infatti crea degli smartphone convenienti con qualità costruttiva e specifiche eccezionali per il prezzo (come lo Xiaomi Redmi 4X), ma purtroppo ha una scarsa storia di rilascio del codice sorgente per i loro kernel. Il risultato di ciò è che purtroppo rende piuttosto difficile la vita degli sviluppatori quando si cerca di sviluppare una ROM basata sul codice AOSP personalizzata come LineageOS.

Coloro che possiedono uno Xiaomi Redmi 4X, saranno felici di sapere che il colosso cinese ha finalmente caricato il codice sorgente del kernel per la versione del firmware basata su Android Nougat nella sua pagina GitHub.

C’è da dire che i codici sorgenti sono utili agli utenti solo in maniera indiretta. Infatti, nonostante essi non possano essere utilizzati per niente di immediato, permettono un’ottimizzazione molto avanzata delle ROM AOSP di terze parti.

Fortunatamente, non c’è carenza di ROM personalizzate disponibili per Xiaomi Redmi 4X, per via del fatto che esistono già molti dispositivi simili come questo, ma con i codici sorgenti ufficiali del kernel disponibili dovrebbe essere più facile ottimizzare al massimo le ROM.

Per il futuro, una piccola consolazione è che non avremo necessariamente bisogno di aspettare mesi per il rilascio dei sorgenti del kernel per avere una ROM Oreo Android basata su AOSP. Dispositivi come il prossimo Mi Mix 2S e Mi Max 3 verranno lanciati con Android Oreo e quindi supporteranno in tutto e per tutto il Project Treble.

Per chi non lo sapesse, il Project Treble consiste nella separazione in compartimenti ben definiti delle varie parti che compongono il firmware per uno smartphone: i driver, il sistema operativo (AOSP) e la ROM personalizzata dai produttori. Ciò significa che il fornitore del SoC si occupa dei driver, Google si occupa di Android e i produttori devono solo aggiornare la loro ROM.

Il Project Treble è parte integrante di Android 8.0 Oreo solo se quest’ultimo viene pre-installato su di un nuovo smartphone. In caso di aggiornamento da Nougat, l’utilizzo del Project Treble è solo facoltativo

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.