Xiaomi

Xiaomi è in linea con le proprie previsioni di mercato

Xiaomi si è mantenuta in linea con le sue previsioni iniziali, aumentando anche le vendite di smartphone in un periodo di flessione

Xiaomi Logo

Xiaomi è senza dubbio fra le aziende che hanno conquistato la vetta nel mercato smartphone nel pià breve tempo possible. Fondata addirittura nel 2010 come azienda di sviluppo software, solo nel 2011 ha iniziato la produzione dei propri smartphone.

Stando a quanto dichiarato da Wang Xiang, Senior Vice President di Xiaomi, l’azienda ha raggiunto il suo obiettivo di fatturato di 100 miliardi di yuan (12,7 miliardi di euro) per il 2017 prima della fine dell’anno.

Wang non ha rivelato quanto l’azienda abbia realizzato di entrate lo scorso anno, o il suo obiettivo per il 2018, ma ha colto un tono ottimista nell’intervista, che ha avuto luogo prima dell’inizio del Mobile World Congress a Barcellona, ​​in Spagna.

Noi possiamo benissimo superare quota 100 miliardi di yuan nel 2018.

L’anno scorso per Xiaomi è stata la prima volta nella storia che ha guadagnato 100 miliardi di yuan in un anno, una svolta decisamente ottima per un’azienda che ha avuto una flessione nel 2016.

L’amministratore delegato Lei ha persino ammesso che la società è cresciuta “troppo velocemente” in una lettera inviata al personale all’inizio del 2017. Ma ha anche detto che la società ha fatto “aggiustamenti essenziali” alla sua attività per crescere in futuro.

E sembra che quelli cambiati siano stati ripagati. Xiaomi era il quarto produttore di smartphone per quota di mercato nel quarto trimestre del 2017, e persino le vendite dei suoi dispositivi sono cresciute nonostante il mercato globale sia diminuito per la prima volta, secondo i dati di Gartner.

Il gigante dell’elettronica cinese, che si stima abbia un valore di circa 46 miliardi di dollari, negli ultimi anni ha espanso la propria presenza fuori dalla Cina. Ha aperto il suo terzo negozio fisico in Spagna sabato, per contribuire a rafforzare la sua presenza nell’Europa occidentale e ha lanciato molti nuovi negozi fisici in altri mercati chiave, tra cui India e Cina.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.