Smartphone

Come configurare il Face Unlock sullo Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Come vi abbiamo comunicato appena ieri, lo Xiaomi Redmi Note 5 Pro ha ricevuto già un aggiornamento OTA che gli permette di accedere alla funzione del Face Unlock, ovvero allo sblocco attraverso il riconoscimento facciale. Una volta installato l’aggiornamento però, il Face Unlock non è attivo di default.

Qui di seguito vi mostriamo quanto semplice sia abilitare il Face Unlock sullo Xiaomi Redmi Note 5 Pro, così come utilizzarlo. Prima di procedere però, è necessario che abbiate a bordo la MIUI 9 con la build 9.2.4.0 (l’aggiornamento OTA di ieri) o una versione successiva.

Per utilizzare il Face Unlock bisogna dapprima impostare lo sblocco dello schermo con password. In questa maniera, se il sistema non riconosce il vostro volto, potrete sempre accedere allo smartphone utilizzando la password. Allo stesso modo, potete aggiungere anche il riconoscimento dell’impronta digitale come ulteriore sistema biometrico (tutti possono coesistere).

Guida alla configurazione del Face Unlock

Dopo queste premesse, ecco la procedura da seguire per abilitare il Face Unlock sullo Xiaomi Redmi Note 5 Pro:

  • Aprire le impostazioni generali;
  • Individuare e tappare sull’opzione “Sistema e dispositivi”;
  • Tappare su “Blocco Schermo”;

  • Selezionare “Aggiungi Volto”;
  • Inserire la password che si è precedentemente impostata;
  • Leggere le istruzioni a schermo e tappare su “Continua”;
  • Posizionare il volto nel mezzo dell’ovale e attendere che il riconoscimento facciale iniziale finisca;
  • Tappate su “Fatto”.

Come avete potuto notare, si tratta di una procedura molto simile a quella per impostare e configurare il sensore di impronte digitali. Al posto del dito però, in questo caso viene analizzato il volto.

Lo Xiaomi Redmi Note 5 Pro è dotato di una fotocamera frontale da 20 MP e l’azienda utilizza il sensore ad alta risoluzione per eseguire la scansione dei vari punti del viso. L’algoritmo di rilevamento dei volti cerca quindi di abbinare la mappatura del viso con quella registrata inizialmente in fase di configurazione. Secondo Xiaomi, il processo richiede all’incirca 500 millisecondi, un tempo solo marginalmente più lungo di un battito di ciglia.

Lorenzo Spada

1 commento

  • Avete dimenticato di indicare che bisogna preventivamente settare l’area geografica su Hong Kong ove la funzione di face-unlock sta lavorando in fase sperimentale, altrimenti in area occidentale non appare il menù.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.