Smartphone

Il Face Unlock arriva sullo Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Xiaomi ha lanciato i nuovi Redmi Note 5 Pro, Redmi Note 5 e Mi TV 4 ad un evento in India la scorsa settimana. Al lancio, il colosso cinese aveva promesso di portare la funzionalità del Face Unlock (riconoscimento facciale) sullo Xiaomi Redmi Note 5 Pro tramite un aggiornamento over-the-air (OTA) entro la fine di Marzo. Ebbene, quell’aggiornamento è già in fase di rilascio.

Secondo Clinton Jeff, PR  e rappresentante dei prodotti di Xiaomi India, tutti gli acquirenti di Xiaomi Redmi Note 5 Pro potranno vedere un aggiornamento OTA della MIUI 9.2.4, che ha una dimensione di oltre 1,6 GB, sin dalla prima accensione (il primo flash sale in India è avvenuto poche ore fa).

Xiaomi Redmi Note 5 Pro

Questo grande aggiornamento porta la funzionalità promessa dello sblocco con il volto al telefono, oltre a miglioramenti di stabilità del sistema standard. Mentre il changelog non menziona questo, Clinton Jeff aggiunge che porta anche miglioramenti significativi della fotocamera del Redmi Note 5 Pro.

L’azienda aveva in precedenza rivelato che la funzione del Face Unlock è stata studiata appositamente e quindi ottimizzata per il sensore fotografico presente sulla scocca anteriore dello Xiaomi Redmi Note 5 Pro. Per questa ragione, e a causa di problemi di sicurezza, al momento il Face Unlock non viene aggiunto ad altri smartphone Xiaomi. Se gli sviluppatori della società riusciranno a risolvere questo problema, Xiaomi potrà portarlo anche su altri dispositivi.

C’è da dire comunque che il Face Unlock pensato da Xiaomi non è minimamente accurato a livello del Face ID dell’iPhone X. Di fatto, sfruttando solamente la fotocamera frontale senza alcun sensore di supporto, la precisione del sistema non è elevata a tal punto da consentire a Xiaomi di sostituirla in toto al sensore di impronte digitali.

A questo proposito, vi ricordiamo che una tecnologia di pari accuratezza a Face ID potrebbe venir implementata sullo Xiaomi Mi 7, con sensori a infrarossi e proiettori utili a migliorare l’accuratezza del riconoscimento facciale.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.