Smartphone

Xiaomi pronta a rilasciare uno smartphone da gaming

Xiaomi black shark
14Views

Un recente report indica che Xiaomi abbia una nuova azienda all’interno del suo incubatorio hardware conosciuta come Nanchang Black Shark Technology Co., Ltd o semplicemente Black Shark. Il compito principale di quest’azienda è quello di realizzare smartphone Android che siano orientati verso il gaming. Ora, non c’è certezza in questa affermazione, ma l’azienda ha recentemente lanciato il suo nuovo account Weibo e si afferma chiaramente che si tratta di un produttore di smartphone da gaming.

Xiaomi non vorrebbe lanciare una competizione diretta alla sua linea di smartphone in crescita, quindi la voce che il marchio sia dedicato alla produzione di smartphone da gioco e quindi, in un certo senso, di nicchia,  ha senso. Sebbene il marchio debba ancora spiccare il volo in qualsiasi prodotto, la maggior parte dei post su Weibo sono legati alla recensione di giochi.

Il sistema di raffreddamento deve essere un cavallo di battaglia

Il report indica anche che uno dei dispositivi di Black Shark sia già stato vagliato da un’agenzia governativa (probabilmente il TENAA, anche se non abbiamo trovato documenti) che ha suggerito la presenza di un sistema di raffreddamento altamente avanzato denominato “di classe dell’aviazione” e un chipset di punta (Qualcomm Snapdragon 845 come lo Xiaomi Mi 7 e lo Xiaomi Mi Mix 2s?).

Il principale concorrente in questo ristretto mercato è il Razer Phone, lanciato nel 2017 come uno dei primissimi smartphone ad avere un display con refresh rate da 120 Hz.

Un vero smartphone dedicato al gaming dovrebbe avere un sistema di raffreddamento efficiente come uno dei suoi punti di forza così da poter “sopportare” alti carichi di lavoro della GPU senza dover andare in throttling.

La maggior parte dei chip presenti negli smartphone di fascia alta infatti sono in grado si di fornire un’efficiente gestione dell’alimentazione e una potenza sufficiente per gestire alcuni giochi estremamente complessi dal punto di vista grafico, ma di solito c’è il problema del surriscaldamento che causa un rallentamento in molti giochi. Questo non permette di offrire un gameplay senza interruzioni ed è qui che entra in gioco lo “smartphone da gaming”.

Staremo a vedere come evolverà la situazione, certi che Xiaomi ci penserà più di una volta prima di introdurre uno smartphone da gaming che possa competere con i nuovi Mi 7 e Mi Mix 2s.

Lorenzo Spada

Lascia un commento