Smart Home

Xiaomi al lavoro su uno smart display

Lenovo Smart DisplayLenovo Smart Display

Xiaomi sembra intenzionata a sfidare Google e Amazon in termini di smart speaker. Finora ha presentato un paio di modelli, uno dei quali è portatile grazie alla batteria ricaricabile integrata, il che gli ha permesso di arrivare al quinto posto mondiale. Se però la sfida fino a ora si è consumata sugli smart speaker, a breve potrebbe spostarsi anche sugli smart display.

Al momento sul mercato troviamo l’Amazon Echo Show e una serie di smart display basati su Android Things o Cast come il Google Home Hub. A breve però, sembra proprio che anche Xiaomi avrà il suo smart display.

La conferma arriva dal Bluetooth SIG, che ha recentemente certificato un nuovo dispositivo della serie di diffusori Mi AI, pronto a lanciare la sfida con i prodotti Google e le soluzioni Amazon. I dati mostrati dall’ente di certificazione suggeriscono l’uso dello standard Bluetooth 5.0, dato il supporto per i protocolli A / V Remote Control, A2DP, Low Energy Link Layer e molti altri.

Il nuovo smart display  AI è identificato dal codice LX04 e dovrebbe utilizzare un chipset MediaTek MT8167S, sufficiente per eseguire un numero limitato di funzioni. La CPU da 1,5 GHz può sembrare limitata, ma dobbiamo considerare il fatto che uno smart display non deve funzionare in multitasking e deve solo eseguire alcune operazioni. Il chipset garantisce anche la connettività wireless e il ridotto consumo energetico.

Fortunatamente al momento non abbiamo la certezza al 100% che si tratti di un prodotto orientato al mercato cinese. Non sappiamo quindi se all’interno di questo novo dispositivo sarà presente XiaoAI, l’assistente digitale sviluppato da Xiaomi per il suo mercato locale oppure se all’interno vi sarà Google Assistant (e quindi la piattaforma Android Things). Più difficile invece la presenza di Alexa visto che, all’infuori dei prodotti ufficiali Amazon, non abbiamo ancora visto uno smart display con Alexa.

Lorenzo Spada

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.